epigraphica
Epigraphica

Epigrafia & Antichità > 28 (2010)

SCIENZA EPIGRAFICA - CONTRIBUTI ALLA STORIA DEGLI STUDI DI EPIGRAFIA LATINA
a cura di IDA CALABI LIMENTANI
Faenza, 2010
Sul non saper leggere le epigrafi classiche nei secoli XII e XIII; sulla scoperta graduale delle abbreviazioni epigrafiche p.11
Note su classificazione ed indici epigrafici dallo Smezio al Morcelli: Antichità, Retorica, Critica p.43
Spanheim, Burmann, Maffei: l'origine dell'equivoca rivalità tra numismatica ed epigrafia p.69
Le descrizioni dei musei lapidari nel '700 italiano p.91
Gli altri musei epigrafici p.115
Epigrafia latina e istituzioni culturali nell'Italia preunitaria. Note sul Lombardo-Veneto (e su Perugia) p.135
Linee per una storia del manuale di epigrafia latina (Dall'Agustín al Cagnat)
p.155
Un sondaggio sui primi sviluppi di un'organizzazione autonoma dello studio dell'epigrafia greca tra i secoli XVII e XVIII p.179
Andrea Fulvio, alter homo doctus autore degli Epigrammata Antiquae Urbis? p.191
Benedetto Giovio, Bononi, Ciriaco p.199
La lettera di Benedetto Giovio ad Erasmo p.211
L'approccio dell'Alciato all'epigrafia milanese p.249
Scipione Maffei e l'epigrafia greca. Un primo orientamento p.281
Appunti su J.C. Hagenbuch (1700-1763) cultore di studi epigrafici p.299
Bartolomeo Borghesi “Disciplinae epigraphicae latinae aetate sua princeps” p.345
II posto del Morcelli negli studi antiquari p.367
Dal De stilo del Morcelli all'Amplissima collectio dell'Orelli p.387
Bernardino Biondelli, archeologo e numismatico a Milano tra Restaurazione Austriaca ed Unità p.405
Vermiglioli e l'epigrafia latina p.455
Tra epigrafia antica e moderna: Giovanni Labus negli anni in cui fu segretario dell'Istituto Lombardo. Note dalla sua corrispondenza con Camillo Vacani p.475
Tre aspetti del rapporto di Giovanni Labus con il Morcelli p.499
Indice dei nomi di persona dal secolo XII al secolo XIX
p.511