epigraphica
Epigraphica

Epigrafia & Antichità > 35 (2014)

L’ISCRIZIONE E IL SUO DOPPIO
Atti del Convegno Borghesi 2013
a cura di Angela Donati, Faenza, 2014
Presentazione
p.7
Marc MAYER I OLIVÉ
¿Melius abundare? Razones y funcionalidad de la repetición de inscripciones
p.9
Antonio SARTORI
Doppi reali, doppi fittizi, doppi ideali
p.31
Mireille CORBIER
Lo stesso e l’altro: le vite successive di un artefatto iscritto
p.51
Francesca CENERINI,
Il doppio nel doppio. Il caso dell’iscrizione dedicatoria del teatro di Leptis Magna
p.79
Ekkehard WEBER
Iscrizioni onorarie molteplici. Il caso di T. Vario Clemente
p.91
Giulia BARATTA
Ripetizioni e varianti epigrafiche ed iconografiche nelle serie ceramiche di Gaius Valerius Verdullus: il così detto «Vaso dello Zodiaco»
p.109
Alfredo VALVO
Il «doppio» come ricompensa dei soldati valorosi
p.157
Giorgia PROIETTI
'Veri e falsi' nella memoria epigrafica di Maratona: il caso dell’epitaffio sul campo di battaglia
p.165
Antonella FERRARO
Da Padova a Cambridge. La fortuna di una falsa iscrizione di L. Aemilius Paulus Macedonicus
p.183
Marco BUONOCORE
Marmora duplicata «antichi» e «recenti»
p.197
Heikki SOLIN
Falsi epigrafici II
p.227
Maria Letizia CALDELLI
Dinastie di copie: il caso di una collezione perugina
p.243
Maria Silvia BASSIGNANO
Falsi e non falsi a Padova e Belluno
p.269
Alfredo BUONOPANE
Il lato oscuro delle collezioni epigrafiche: falsi, copie, imitazioni. Un caso di studio: la raccolta Lazise- Gazzola
p.291
Marina VAVASSORI
Ad fidem lapidis
p.315
Guido MIGLIORATI, Donato FASOLINI
Nocturnus (CIL V, 4287): il doppio Attis-Plutone e Noctulius suo doppio
p.331
Serena ZOLA
Il doppio del doppio: la produzione epigrafica in serie
p.341
Mauro REALI
«Che serve, se non s’imita Nepote o Tullio?». Una polemica epigrafica settecentesca
p.357
Giovanni MENNELLA
Il vero e il falso da Roma a Bordighera
p.373
Attilio MASTINO, Raimondo ZUCCA,
Un nuovo titulus della cohors Ligurum in Sardinia e il problema dell’organizzazione militare della Sardegna nel I secolo d.C.
p.383
José D’ENCARNAÇÃO
A inscrição e o seu duplo: o caso da flaminica Laberia Galla
p.411