epigraphica
Epigraphica

Presentazione

Nell’occasione del I Congresso Internazionale di Epigrafia, tenuto ad Amsterdam nel 1939, Aristide Calderini, professore nell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, diede vita ad un periodico destinato a “pubblicare testi epigrafici nuovi o già noti… accogliere studi sulla tecnica, la lingua, la storia dell’epigrafia”: nasceva così la rivista “Epigraphica”, affidata alla Casa Editrice Ceschina di Milano, diretta da Calderini fino alla morte.

Nel 1972, per iniziativa di Giancarlo Susini, professore nell’Università di Bologna, la rivista ha mutato sede e la sua pubblicazione è stata assunta dall’Editrice Fratelli Lega, che ancora oggi continuano in questo compito. Giancarlo Susini ne è stato Direttore Responsabile fino all’anno 2000, affiancato nella Direzione da Maria Bollini e da Angela Donati che da quell’anno appare come Direttore Responsabile.

Dal volume LXXII (2010) la Direzione è costituita da Maria Bollini, professore emerito dell’Università di Ferrara, Angela Donati (Responsabile), professore nell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Attilio Mastino, professore nell’Università di Sassari.

Peer-review: Articoli e schede vengono sottoposti, prima della pubblicazione e a seconda delle specifiche competenze, a due valutatori anonimi dei quali almeno uno esterno al Comitato Scientifico Internazionale ed alla Direzione.